8 settembre 2015

Scuola di Pressocolata

INIZIO LEZIONI III EDIZIONE: MARZO 2018!

CSMT Gestione e AQM, nell’ambito della partnership avviata a fine 2014, sfruttando il preesistente CENTRO DI COMPETENZA PRESSOCOLATA di CSMT e l’esperienza consolidata di AQM nella formazione tecnica ad alto livello e nella gestione di scuole tecniche con certificazione di competenze, intendono proporre al mercato una nuova scuola di specializzazione, unica in Italia, con valore e credibilità internazionale.

Le imprese del settore e tutte quelle collegate con la lavorazione, trasformazione ed impiego dei getti pressocolati possono trovare nella scuola un catalizzatore per favorire l’innovazione a vantaggio della competitività del Paese, ma anche un percorso di formazione per i futuri responsabili dei processi chiave, contemplando le esigenze tecnico-produttive calate all’interno del contesto dei requisiti gestionali e normativi.

Il percorso formativo dell’HPDC School è assimilabile ad un Master che trasferisce competenze estese e di alto livello agli allievi.
Il percorso ha luogo tramite didattica frontale in aula, lezioni teoriche e dimostrazioni operative nel reparto di fonderia CSMT, affrontando le seguenti tematiche, oggetto di specifica e raffinata definizione di dettaglio:

  • Campi d’utilizzo e nuove frontiere della pressocolata
  • Aspetti tecnologici, impiantistici e logistici del processo di pressocolata
  • Le peculiarità dei getti pressocolati
  • Tecnologie innovative di pressocolata
  • L’organizzazione della fabbrica per la produzione dei getti
  • Lay-out dello stabilimento
  • Aspetti metallurgici delle leghe da pressocolata in pani e in getti
  • Processo fusorio
  • L’isola di pressocolata
  • Lo stampo e le attrezzature ausiliare nella fonderia
  • Trattamenti e lavorazioni post fonderia
  • Aspetti qualitativi dei getti, tecniche diagnostiche e di controllo delle loro caratteristiche
  • Diagnostica e risoluzione delle anomalie del processo e dei prodotti
  • Aspetti tecnici, organizzativi e gestionali nella fonderia di pressocolata
  • Sistemi di Gestione per la Qualità
  • Controllo statistico di processo e di prodotto
  • La sicurezza nello stabilimento di pressocolata
  • Tecnologie e metodologie per la salvaguardia dell’ambiente e la razionalizzazione delle risorse

Lungo la durata del corso vengono realizzate anche sessioni parallele con seminari tecnici e workshop specifici per approfondire alcune tematiche del corso.

Periodicamente i docenti verificano il livello d’apprendimento degli allievi con test rapidi interni. Gli output dei test fungono da feedback per docenti, allievi ed aziende, che ricevono periodicamente l’aggiornamento sullo stato d’apprendimento.

Destinatari

Dipendenti di fonderie di pressocolata o di aziende che lavorano, trasformano o utilizzano getti pressocolati che potenzialmente possano ricoprire ruoli di responsabilità operativa, gestionale e dell’ufficio tecnico.

Neo diplomati o laureati che intendano inserirsi in modo qualificato in aziende del settore.

Modalità di Verifica Finale

Test scritto e verifica orale in fonderia con test di simulazione pratica sul processo, come previsto dalle linee guida IIS Cert.

Requisiti minimi per l’accesso

  • HPDC TECHNOLOGIST: Diploma di scuola media superiore o un’esperienza tecnica nel settore di almeno 2 anni.
  • HPDC PROJECT MANAGER: Diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico-scientifico o in alternativa un’esperienza tecnica nel settore di almeno 3 anni.
  • HPDC PRODUCTION MANAGER: Diploma di scuola media superiore ad indirizzo tecnico-scientifico o in alternativa un’esperienza tecnica nel settore di almeno 5 anni.

È prevista una prova valutativa d’ammissione. E’ comunque possibile la piena frequenza al corso anche in mancanza di requisiti per l’accesso agli esami finali col rilascio del solo Attestato di Frequenza.

Attestati e Certificazioni

Attestato di frequenza con partecipazione del 75 % del monte ore previsto.

Diploma di qualifica: al fine del percorso, con una frequenza obbligatoria minima del 80 % del monte ore previsto è possibile sostenere un esame di certificazione per la figura professionale prescelta (HPDC TECHNOLOGIST, HPDC PROJECT MANAGER, HPDC PRODUCTION MANAGER). L’esame è svolto alla presenza di una commissione presieduta da IIS e da due vice presidenti uno scelto all’interno del comitato scientifico organizzatore del corso (CSMT Gestione e AQM) e l’altro scelto fra rappresentanti tecnici d’imprese leader del settore pressocolata. IIS Cert emette relativa certificazione ufficiale a seguito del superamento dell’esame.

La scuola ha il patrocinio di NADCA North American Die Casting Association, Assomet, Assofond e DIMI Dipartimento di Ingegneria Meccanica e Industriale dell’Università degli Studi di Brescia.

Competenze in uscita

Il superamento dei moduli d’esame specifici abilita alle corrispondenti figure professionali, come meglio definito nel regolamento della scuola.

HPDC TECHNOLOGIST: E’ il tecnologo di industrializzazione del processo. Possiede la conoscenza metallurgica e la capacità pratica per gestire i cicli di lavorazione, sfruttando procedure già definite e validate oppure definendole in funzione delle specifiche dei nuovi prodotti da realizzare. Rende realizzabile il prodotto conformemente alle richieste, impiegando al meglio le risorse e garantendo gli standard qualitativi.
La figura, in dettaglio, ha il compito d’individuare la migliore tecnologia disponibile per la realizzazione del prodotto, di predisporre e di gestire in sequenza “ottimizzata” le fasi ed i cicli di lavorazione e di verificare la conformità del prodotto alle specifiche e produttività richieste.

HPDC PROJECT MANAGER: E’ il tecnologo d’industrializzazione del prodotto. Possiede un’approfondita conoscenza metallurgica e la capacità di progettare e validare i processi con riferimento alle specifiche del cliente. Conosce le metodologie, gli strumenti e le tecniche di lavoro della pressocolata, assicurando il rispetto dei costi, dei tempi e della qualità concordati e, soprattutto, il raggiungimento della soddisfazione del committente. Può essere inserito sia all’interno di un’azienda di pressocolata per curare la progettazione del prodotto, sia nelle aziende utilizzatrici di pressocolati per trasferire efficacemente i bisogni e monitorare le forniture.

HPDC PRODUCTION MANAGER: Può ambire alla responsabilità della produzione di un’azienda di pressocolata. Oltre a possedere le competenze delle figure precedenti è in grado di gestire i problemi relativi alla gestione globale del processo produttivo e al funzionamento degli impianti. E’ in grado di implementare strategie di sviluppo, definendo le priorità d’intervento, coordinando e gestendo efficacemente le risorse.

Referente CSMT
Zagni Licia
Telefono: 030/6595110
E-mail: formazione@csmt.it